X

E-Mail: simet@simet-torino.it • Phone: +39 011 455 74 75

Renault 5 Turbo e Biturbo: un inno alla velocità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 2,00 di 5)
Loading...

sverniciatura-scocche-auto-restauro-auto-renault5-turbo-18

L’ inconfondibile rombo dei motori, la trazione posteriore, gli allestimenti grintosi… la Renault 5 Turbo è un vero tuffo nel passato, una riscoperta del mito delle vetture sportive. Forse vi sarà capitato di guidarne una nella realtà o virtualmente, utilizzando il simulatore di guida Gran Turismo 4, Gran Turismo 5 o ancora Forzamotorsport 3.

Questa vettura nacque negli anni 1980-1985 dalla scocca della Renault 5 e venne resa più performante e più veloce grazie ad alcuni accorgimenti, quali ad esempio il motore potenziato a trazione posteriore, l’abitacolo a due posti e le grandi prese d’aria per smaltire il calore interno.

Questo è uno degli aspetti che la rendono unica: diversamente dalle altre vetture sportive contemporanee con motore centrale non venne realizzata con un modello ah hoc bensì riadattata da una scocca precedentemente appartenuta ad un’utilitaria: la Renault 5. La casa automobilistica necessitava di una vettura stradale così potente da risultare competitiva nei rally e fronteggiare a testa alta la potente Fiat 131 Abarth Rally che la Renault 5 Alpine non era stata in grado di eguagliare.

La Renault aveva già ottenuto ottimi risultati con la Alpine A110, ma ora voleva mirare ancora più in alto e per farlo si avvalse della collaborazione della Bertone, con il cui aiuto diede forma al prototipo realizzato da Marcello Gandini: Renault 5 Turbo, alias “TURBONE”

Il primo pilota a guidarla su pista, nel 1979, fu Fréquelin, che al Giro d’Italia ottenne un buon piazzamento nonostante fosse la sua prima uscita con questa macchina e avesse avversari temibili; da quel momento è iniziata una carriera costellata di successi per la Turbo. Il grande pilota Alain Serpaggi, che ha vissuto tutte le fasi dello sviluppo di questa macchina, la ricordava così: “Le due stagioni rallystiche del 1984 -1985 mi hanno regalato grandi emozioni e vincere il Campionato francese di Rally nel 1985 nella seconda divisione con la Renault 5 Turbo ‘Tour de Corse’ farà sì che questa macchina rimanga per sempre uno dei miei più bei ricordi”.

sverniciatura-scocche-auto-renault-5-maxi-turbo11Il più famoso, il più eccentrico e amato dei suoi piloti fu però Jean Ragnotti.  Vincendo il Rally di Montecarlo nel 1981, il Tour de Corse nel 1982 e molte altre competizioni in compagnia prima del fidato navigatore Andrié e poi di Thimonier, Jeannot guiderà questa macchina verso un periodo d’oro. Da giovanissimo iniziò la sua carriera lavorativa come camionista: non appena ebbe messo da parte il necessario si comprò una Renault 8 Gordini e si dedicò anche alla sua grande passione, correre. Fu il re incontrastato della guida in situazioni difficili: a chi gli chiedeva perché confidasse in condizioni metereologiche difficili rispondeva che aveva imparato a sfruttare le calamità naturali poiché era proprio nelle condizioni avverse che poteva superare piloti dotati di macchine più potenti, ma di minor abilità nel gestire le difficoltà.

Dopo tante vittorie e riconoscimenti, il Turbone, concluse la sua carriera sportiva nel 1986 vincendo sia il Rally di Portogallo sia il Tour de France.

sverniciatura-scocche-auto-renault-5-maxi-turbo1Il Turbone, conquistò il cuore non solo dei piloti ma anche degli appassionati con il suo motore potente e le sue prestazioni da muscle car, molto grintosa ed al contempo molto popolare. Stiamo infatti parlando di un’automobile che non era destinata ad un pubblico elitario bensì ad un’ampia fetta della popolazione in quanto si trattava di un prodotto industriale, non di un hot rod limitata ad un pubblico di appassionati. Del resto, quelli erano gli anni in cui il “turbo” era il sogno di ogni guidatore: le auto che hanno segnato quel periodo si nutrivano del mito della velocità e il riferimento ad essa era garanzia di successo. Basti pensare ai confronti e alle gare vere e proprie che imperversavano in quegli anni fra le due grandi antagoniste: la Uno Turbo e la Renault 5 Turbo stessa, molto amate da giovani ed appassionati stregati dalle buone prestazioni e dal prezzo competitivo.

A questa versione seguì la Renault 5 Biturbo, presentata al Salone di Parigi nel 1982, che non subì variazioni a livello meccanico ma, per ridurre i costi, non vennero utilizzati materiali leggeri come nel modello precedente bensì l’acciaio e la stessa plancia della Renault 5.

Le grandi icone sono imperiture: ne è stato un esempio emblematico rivedere nel 2013 Jean Ragnotti, che ormai non correva più, guidare una Renault 5 Turbo per promuovere la rivelazione alla stampa della Renault TwinRun, lontana discendente della Turbo.  Con la sua capacità di raggiungere una velocità massima di 200 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi la Renault 5 Turbo ha conquistato numerosi successi e il cuore degli appassionati: è tempo di darle una nuova vita e riportarla agli antichi splendori!

sverniciatura-scocche-auto-restauro-auto-renault5-turbo-15

sverniciatura-scocche-auto-restauro-auto-renault5-turbo-16

Affidate la vostra macchina all’esperienza ed alla professionalità di Simet e sarete entusiasti della cura che riserveremo al vostro “gioiellino” e di come lo faremo nuovamente risplendere. Alcuni si limitano a pulire l’apparenza, noi siamo in grado di pulire l’anima.

Contattaci e raccontaci la tua storia, insieme realizzeremo un progetto personalizzato per effettuare una pulizia completa delle scocche della tua Renault 5 Turbo o Biturbo e per soddisfare ogni tua esigenza.

...

..

.

.